Viaggio fra i profughi siriani con la giornalista Laura Tangherlini

Print Friendly, PDF & Email

Sabato 12 ottobre 2019 noi studenti delle classi terze delle scuole secondarie di primo grado “G. Leopardi” e “B. Croce” abbiamo avuto l’opportunità di incontrare la giornalista e scrittrice Laura Tangherlini, che è un’esperta della guerra in Siria, uno dei conflitti più complessi della storia, pieno di interessi, dolore, disperazione, sangue e morte. Alle ore 9 noi ragazzi eravamo già in palestra, dove tutto era allestito per accogliere Laura e suo marito, il cantautore Marco Rò, con cui lei ha condiviso il suo impegno umanitario. Dopo circa dieci minuti i due ospiti sono arrivati e Laura ha cominciato subito a parlare del suo ultimo libro “Matrimonio siriano, un nuovo viaggio”, nel quale sono raccolte le storie di tanti profughi siriani, incontrati in Libano, Turchia e Giordania. Attraverso il racconto, ma anche i video e le canzoni, Laura e suo marito hanno toccato il cuore di tutti i presenti e sono riusciti a trasmetterci tantissime emozioni. Tutti ci siamo appassionati alla storia di Mo’men, un ragazzino, che ha saputo affrontare con coraggio la guerra in Siria e, nonostante le brutte esperienze, vorrebbe comunque ritornare nel suo paese di origine. Laura e Marco hanno sostenuto prima a distanza Mo’men, poi l’hanno incontrato nel campo profughi di Burj el-Shemali in Libano.

Noi studenti abbiamo utilizzato l’incontro per fare qualcosa di concreto: la piccola donazione, che attraverso Laura arriverà ad alcuni profughi siriani, rappresenta la nostra voglia di diventare importanti, di cambiare almeno un po’ il mondo. Il nostro contributo non salverà un popolo, ma magari migliorerà la vita di un bambino come Mo’men.

L’incontro coinvolgente ed emozionante si è concluso con calorosi ringraziamenti a Laura e Marco per la loro preziosa testimonianza.